Flaschenpost Logo

Il tuo carrello è vuoto.

Inizia e riempi il tuo carrello con i migliori vini.

Non sai da dove cominciare?

No. 23

Rioja'n'Roll!

«Sei soddisfatto dei vini 0815? Nemmeno noi! Per i buoni vini, a volte rompiamo le regole del solito – come i nostri eroi del titolo di Artuke. Lasciamo i sentieri del vecchio familiare – e diamo anche una possibilità ai vini di regioni sconosciute. La cosa più importante per noi è la qualità eccezionale: che si tratti di 99 punti o di tabula rasa – testiamo tutti i vini con il team e solo ciò che è completamente convincente entra nella rivista.»

Dominic und Renzo

Fondatori

Bottiglia di Nero d'Avola Terre Siciliane IGT Invecchiato in Barrique di Tosone

Uno dei vini rossi italiani più concentrati dell'anno, chapeau. – Luca Maroni

Tosone ottiene di nuovo il punteggio più alto

È incredibile! 99 punti per Tosone – tre volte di fila! Il fatto che il vino abbia un buon sapore dovrebbe essere ben noto ormai. Abbiamo quindi voluto indagare sulla questione di come si possa ottenere una tale tripletta di vini. Se consideri che un viticoltore deve fare i conti con molte influenze imprevedibili come il tempo, questa coerenza è davvero impressionante.

Dietro i vini Tosone c'è una squadra di enologi di prima classe che non lascia nulla al caso: Per esempio, i terreni sono costantemente analizzati. Inoltre, c'è un piccolo centro meteorologico in ogni vigneto che memorizza tutta una serie di dati climatici e li trasmette online alla cantina, dove vengono valutati. Questi sono metodi che non ci si aspetterebbe di trovare in Sicilia. Ma come tutti sappiamo, la vinificazione va oltre la tecnologia, ha bisogno del giusto «tocco». Bene, da Tosone ci sono professionisti esperti al lavoro. Luca Maroni loda la «chiarezza enologica» del vino rosso, che rende possibile una tale concentrazione. Anche il legno è della giusta quantità. Nel caso del vino bianco, il papa del vino diventa addirittura estasiato: l'equilibrio di morbidezza e acidità croccante è «di sferica perfezione». Dobbiamo ammettere che le nostre parole alle degustazioni sono sempre meno scelte. Più sulla falsariga di «Mmmh, mega bene!». Conclusione: Tosone significa enologia alla perfezione. «Chapeau» anche da parte nostra.